Abitazioni orientate al futuro: la casa plurifamiliare Aurum a Ora

Nuova meta Enertour – Una scelta ragionata degli isolanti permette di abbinare efficienza energetica, elevato comfort e risparmio economico. È la lezione di questo condominio, che impiegando i giusti accorgimenti progettuali e sperimentando con un materiale naturale innovativo raggiunge la Classe A Nature di CasaClima.

Ora è un paese di antiche tradizioni che ha mantenuto intatto il suo fascino di borgo agricolo. Un segno caratteristico sono i muri di confine delle proprietà, che il progetto per questa casa di 14 appartamenti su quattro livelli (più uno interrato per i garage) riprende differenziando il piano terra dai piani superiori per colore e struttura.

L’intervento di edilizia agevolata, progettato dallo studio Solarraum di Bolzano, sorge nella nuova zona di espansione Palain, il cui piano attuativo punta a coniugare esigenze attuali e tradizioni architettoniche locali. Queste linee guida hanno determinato la forma articolata del nuovo edificio, costituito da 4 corpi di altezza differente con struttura portante in calcestruzzo armato, tamponamenti in laterizio e pareti interne a secco per 1.310 m2 di superficie netta. L’esigenza di garantire ai singoli nuclei familiari flessibilità e personalizzazione si riflette nella varietà distributiva degli appartamenti e nell’articolazione delle facciate, unificate dalla geometria regolare delle finestre.

Efficienza energetica, elevata qualità abitativa, riduzione dell’impatto ambientale e costi di costruzione particolarmente contenuti (solo 1.327 €/m2) sono i pregi dell’intervento, che raggiunge lo standard CasaClima A Nature con un indice termico di 14 kWh/m2a. Le pareti esterne sono coibentate con un cappotto in canapa di 20 cm, il tetto con cellulosa e lana minerale e il solaio del piano interrato con lastre di XPS. Al fabbisogno energetico residuo provvedono una pompa di calore con sonde geotermiche, che assicura il riscaldamento a pavimento e la produzione di acqua calda, e un impianto fotovoltaico per compensare il consumo elettrico degli impianti condominiali, tra cui la pompa di calore stessa.

Un tema a cui i progettisti hanno dedicato particolare cura è il comfort interno, ottenuto con una comparazione sistematica di materiali e soluzioni costruttive e una meticolosa verifica sia in fase progettuale che esecutiva. Questo vale sia per l’isolamento acustico, soprattutto tra gli appartamenti, risultato di una verifica accurata delle stratigrafie e di una scelta attenta dei prodotti, sia per la qualità eccellente dell’aria interna, grazie al filtro antipollini applicato al sistema di ventilazione meccanica controllata. La canapa, prodotto naturale riciclabile per altri usi dopo lo smaltimento, non è solo un ottimo isolante termico ma ha anche elevate proprietà di smorzamento acustico e di assorbimento dell’umidità dell’aria: grazie a questa scelta coraggiosa l’edificio, primo in Regione a utilizzare il materiale su larga scala come cappotto termico, è tra i vincitori del Premio Ambiente Euregio 2016.

 

General planner: Solarraum, Bolzano

Progetto degli impianti: Heinrich Kousminscky (Solarraum, Bolzano)

Committente: Cooperativa Aurum – Arche KVW

General contractor: Plattner, Laives

Impresa impianto di ventilazione meccanica: Ruedl, Caldaro

Impresa impianto termosanitario: Roner, Ora

Impresa impianto elettrico: Elektro W & W, Termeno

Anno: 2016

Social Networks

Twitter Facebook YouTube

Special Projects

Enertour 4 Students Enertour 4 Schools

Promotori

IDM Suedtirol Fondazione Cassa di Risparmio Provincia Autonoma di Bolzano

Partner

KlimaHaus - CasaClima SüdTirol