Centrale a biomassa di Varna, non solo teleriscaldamento

Meta enertour - A Varna, comune di 4.200 abitanti in Val d’Isarco (Bz), è entrata in funzione a dicembre 2008 una centrale di teleriscaldamento a biomassa, che non solo fornisce calore al paese, ma produce anche energia elettrica.

Il cuore dell’impianto è una caldaia a biomassa da 6.500 kW, che viene alimentata con legno non trattato, come cippato, corteccia e segatura, proveniente da segherie o da lavorazioni forestali della zona. A supporto di questa caldaia vi sono due caldaie ausiliari a gas metano, ciascuna con una potenza termica di 7.500 kW, che vengono utilizzate per coprire le punte di fabbisogno e come riserva in caso di guasto o mancato funzionamento della caldaia a biomassa. La produzione annua di calore della centrale è di 30.000.000 di KWh. Il contributo fornito dalle caldaie ausiliari a gas metano è pari circa al 2%.

Nella centrale di Varna viene inoltre prodotta energia elettrica, grazie ad un gruppo turbogeneratore ORC (organic rankine cycle). Il calore prodotto dalla caldaia a biomassa viene impiegato all’interno del ciclo chiuso del gruppo ORC per far evaporare un olio siliconico. Raggiunto lo stato aeriforme ad alta pressione, il fluido si espande in turbina, generando energia elettrica, e viene quindi fatto condensare, cedendo nel contempo calore al circuito della rete di teleriscaldamento. Grazie a questa tecnologia ad alta efficienza a Varna, con circa 5.000 kW di potenza termica si generano 980 kW di potenza elettrica e si recupera una potenza termica di circa 3.800 kW. Con il gruppo ORC la centrale a biomassa riesce a produrre annualmente 5.000.000 KWh di energia elettrica.

La centrale è gestita dall’ASM Bressanone e la sua rete di distribuzione del calore è stata collegata alla rete di teleriscaldamento dell’adiacente comune di Bressanone. La rete di teleriscaldamento che serve Varna e Bressanone ha raggiunto in questo modo la lunghezza di 120 km. Tale rete consente di distribuire oltre 70.000.000 kWh all’anno di energia termica e di servire 1700 utenze, di cui 1400 a Bressanone e 300 a Varna. (Autore: Monica Sparer, TIS innovation park)

Committente: Teleriscaldamento Varna - Bressanone
Progettazione impianto: Studio EUT, Bressanone (Bz)
Progettazione rete: Studio di Ingegneria Bergmeister, Varna (Bz)

Per la visita: enertour@tis.bz.it

archiviato sotto:

Social Networks

Twitter Facebook YouTube

Special Projects

Enertour 4 Students Enertour 4 Schools

Promotori

IDM Suedtirol Fondazione Cassa di Risparmio Provincia Autonoma di Bolzano

Partner

KlimaHaus - CasaClima SüdTirol