Primo ClimaHotel: il turismo diventa sostenibile

Meta enertour - Il Theiner’s garten BIO Vitalhotel si è aggiudicato per primo la certificazione ClimaHotel. Questo nuovo sistema di certificazione dell’Agenzia CasaClima stabilisce criteri di sostenibilità nella costruzione e nella gestione di strutture turistiche.

La famiglia Theiner, proprietaria dell’albergo, è attiva da oltre 25 anni nei settori agricoltura biologica e commercio di prodotti biologici. La tematica “bio” non è dunque per la committenza una moda passeggera, bensì una filosofia di vita duratura.

Il ClimaHotel di Gargazzone offre alla sua clientela 53 stanze, una zona benessere e una gastronomia esclusivamente a base di prodotti biologici certificati.

La sfida dei committenti, dell’architetto Domink Rierder (Baukraft Architektur) e delle imprese costruttrici è stata di conciliare architettura moderna con le esigenze dell’edilizia biologica. Il risultato è evidente: l’impronta ecologica di questo albergo è stata ridotta, rispetto ad una struttura ricettiva tradizionale della stessa categoria, di oltre l’80%.

I piani che ospitano le camere sono stati realizzati in legno massiccio. La più grande prova sostenuta dagli architetti è stata di rendere le stanze prive di elettrosmog e di agenti allergeni. Anche il problema della trasmissione acustica tra le stanze è stato risolto con una particolare tipologia costruttiva dei soffitti e delle pareti divisorie. Le pareti delle stanze, come anche le pareti esterne, sono state realizzate con l’innovativo sistema “Soligno”, che prevede una costruzione in elementi in legno massiccio totalmente priva di colla e di parti metalliche. Questa tipologia di parete, che ha un coefficiente di trasmissione termica estremamente basso, è stata utilizzata in combinazione con materiali isolanti ecologici di prima qualità.

L’indice termico di questo albergo è di circa 50 kWh/m²a e ha, secondo il calcolo dell’Agenzia CasaClima, un’emissione di CO2 inferiore ai 20 kg/m²a. Il riscaldamento e il raffrescamento degli ambiente avviene interamente attraverso un sistema a pavimento e a parete. L’energia termica viene prodotta da un impianto solare termico (110 m²) e da una caldaia a metano ad alta efficienza. Inoltre l’albergo utilizza gli eccessi di calore dell’area benessere per scopi energetici. Una considerevole parte del fabbisogno di energia elettrica viene invece prodotta, grazie ad un impianto fotovoltaico (124 kW). Molta attenzione è stata inoltre data al risparmio di acqua e all’utilizzo dell’acqua piovana.

Periodo di costruzione: marzo 2008 – marzo 2009
Ditta costruttrice: Rubner Objektbau
Cubatura: circa 21.000 m³
Superficie netta: 4374 m²

Per visite: enertour@tis.bz.it

archiviato sotto:

Social Networks

Twitter Facebook YouTube

Special Projects

Enertour 4 Students Enertour 4 Schools

Promotori

IDM Suedtirol Fondazione Cassa di Risparmio Provincia Autonoma di Bolzano

Partner

KlimaHaus - CasaClima SüdTirol